facebook
instagram
whatsapp
phone

INFO: 3343499064  |  EMAIL: info@aecportefinestre.com

logo_a&c porte e finestre_tavola fondo_grigio

Sede

logo_a&c porte e finestre_tavola fondo_grigio

Contatti di lavoro

Orari

+39 3343499064

+39 0818259585

​info@aecportefinestre.com

Lun - Ven           8:30 - 13:00
                          14:30 - 18:00
Sabato               8:30 - 13:00

Domenica         Chiuso

Lun - Ven           8:30 - 13:00
                          14:30 - 18:00
Sabato               8:30 - 13:00

Domenica         Chiuso

Via Giorgio De Chirico, 1 
83021, Avella (AV)

image-382.jpeggazeboimage-91image-200.jpeg

facebook
instagram
whatsapp
phone

Copyright 2020 ©All Right Reserved.

ECOBONUS 50%

 

CESSIONE DEL CREDITO / SCONTO IN FATTURA

Con il decreto legge 19 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) convertito con modificazione dalla legge 17 luglio 2020, n. 77 sono stati incentivati gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, al fine di ridurre gli sprechi di energia.
La novità fondamentale è rappresentata dalla possibilità di optare, in alternativa alla normale detrazione fiscale, per un contributo anticipato dal fornitore dei beni attraverso la cessione del credito o uno sconto immediato in fattura.
Nello specifico, per l’acquisto di solo serramenti, l’aliquota applicata è del 50%.

farmtotable2

COME ACCEDERE ?

I requisiti principali per avere accesso a questo incentivo sono i seguenti: 

Possedere le credenziali di accesso al proprio cassetto fiscale per la compilazione della pratica richiesta dall’Agenzia delle Entrate ed il successivo trasferimento del credito dal proprio cassetto fiscale a quello del cessionario;

L’edificio presso cui si effettuerà la sostituzione dei serramenti sia accatastato e vi sia piena regolarità con il pagamento dell’ICI/IMU (se dovuta);

L’oggetto dell’intervento dovrà riguardare esclusivamente la sostituzione di serramenti ed accessori già esistenti e destinati ad una singola unità immobiliare;

Le spese per intervento oggetto di agevolazione fiscale dovranno essere sostenute da chi ha un diritto reale sull’immobile (cioè dal proprietario o dal detentore) o dal familiare convivente con il proprietario o detentore.